cinemainfamiglia.net > C > Confidenze troppo intime

Confidenze troppo intime

 Paolo De Marchi                       Giovanni De Marchi

 

titolo originale: Confidences trop intimes

di Patrice Leconte, con Fabrice Luchini, Sandrine Bonnaire, Anne Brochet – drammatico – Francia- 2004 – 104’

Visto dal padre. Una donna va dallo psicanalista, ma sbaglia porta ed entra nell’ufficio di un fiscalista: prima che questi riesca a spiegarle l’errore, lei comincia a raccontargli i suoi segreti più intimi: e la cosa va avanti anche quando lei si rende conto dell’errore. Comincia così una partita a due intrigante e ambigua, tutta fatta di sfumature e di sottintesi…Un film originale e intelligente, che, strutturato su una ottima sceneggiatura e sorretto da una superba recitazione, fonde con estrema eleganza spunti brillanti e acute riflessioni sulla natura umana. Consigliabile, peraltro, solo a spettatori maturi per la crudezza verbale. (Paolo De Marchi)


Visto dal figlio. Una donna va dallo psicanalista, ma sbaglia porta ed entra nell’ufficio di un fiscalista: prima che questi riesca a spiegarle l’errore, lei comincia a raccontargli i suoi segreti più intimi: e la cosa va avanti anche quando lei si rende conto dell’errore. Un film che, da uno spunto interessante e divertente, si perde per strada, inquinato soprattutto da un clima di estenuante morbosità ai limiti della malattia. Non bastano gli ottimi attori per condire una scarsa sostanza. (Giovanni De Marchi)

 

 

     

   

   

Violenza
Tensione
Umorismo
Dialoghi
Volgari
Nudità
Sesso esplicito
Comportam.
diseducativi
 Possibilità
discussione
Età consigliata
 

violenza - tensione - umorismo * dialoghi volgari ** nudità/sesso esplicito - comportamenti diseducativi * possibilità discussione *
età consigliata 18 VOTO 7,5 VOTO 7.5 VOTO 5