Lezioni di felicità

titolo originale: Odette Toulemonde

di Eric-Emmanuel Schmitt - con Catherine Frot, Albert Dupontel, Jacques Weber - commedia - Francia/Belgio - 2006 - 100'

Anonima impiegata di un grande magazzino belga, Odette vivacchierebbe in quella che sarebbe un’esistenza scialba e anonima (vedova, un figlio gaudente omosessuale e una figlia indolente disoccupata, delle colleghe oche, una casa senza pretese) se non fosse per l’ebbrezza che le viene dai fortunati libri di Balthazar Balsan, tanto amati da quelle come lei, quanto disprezzati dalla critica ufficiale. La sua vita prende una strana piega quando alla sua porta si presenta proprio il suo autore preferito, depresso e sconsolato, che cerca rifugio affettivo da un’ammiratrice – che, però, non gli si vuole affatto concedere, ma preferisce rimetterlo in sesto per consentirgli di continuare a scrivere. Balsan scoprirà così la felicità vera, assaporata attraverso le piccole gioie quotidiane, prime fra tutte quelle derivanti dalla famiglia, per quanto scombinata essa possa essere. Un film sorprendente che, grazie a una sceneggiatura briosa, ottime interpretazioni e una colonna sonora deliziosa, riesce a trasmettere l’innocenza e la gratuità della vita di ogni giorno, facendosi perdonare un finale posticcio, qualche lieve irrisione della religione, l’assoluta amoralità di fondo, alcune volgarità e un sorridente sdoganamento dell’omosessualità che può risultare fastidioso. Un film per adulti dal palato fine, in grado di apprezzare una poesia semplice e senza pretese. (Giovanni De Marchi) 

violenza - tensione - umorismo ** dialoghi volgari ** nudità/sesso esplicito * comportamenti diseducativi *** possibilità discussione ** età consigliata 21 VOTO 7