J. Edgar

di Clint Eastwood, con Leonardo DiCaprio, Naomi Watts, Judi Dench - biografico  - USA - 2011 – 135’

Un film difficile da recensire. La biografia (romanzata, ma non del tutto) del mitico direttore dell’FBI, che modernizzò il Bureau e lo rese efficiente e talvolta addirittura spietato. A costo di accumulare nell’armadio scheletri propri e altrui, che consentirono a Hoover di restare al proprio posto “seppellendo” bel 8 presidenti statunitensi. Clint Eastwood è supportato da uno straordinario DiCaprio, perfettamente a suo agio sia nei panni del ventenne sia in quelli del settantenne – panni che mette e dismette in continuazione, visto che l’intero film è basato su continui flashback. Però, nonostante ciò, il film riesce a interessare, nella prima affascinante metà, solo il pubblico particolarmente attratto dalle pagine della storia americana del ‘900; e, nella seconda parte, rischia di perdere anche quella fetta di pubblico quando scade nel melò omosessuale basandosi sulla circostanza – mai definitivamente appurata – che J. Edgar fosse gay. Insomma: con tutto il rispetto per il grande Clint, è tempo perso. (Giovanni De Marchi)





 

 

  

Violenza
Tensione
Umorismo
Dialoghi
Volgari
Nudità
Sesso esplicito
Comportam.
diseducativi
Possibilità
discussione
Età consigliata


violenza - tensione - umorismo - dialoghi volgari ** nudità/sesso esplicito * comportamenti diseducativi * possibilità discussione * età consigliata 18 VOTO 5,5 VOTO 5.5